Assemblea dei delegati

L’Assemblea dei delegati, organo supremo della CSI

Nel 2018, nel quadro del nuovo orientamento strategico della CSI, la «Conferenza di lavoro» è stata sciolta e sostituita dall’Assemblea dei delegati. Un massimo di 100 delegati rappresentano la Confederazione, i Cantoni, le Città e i Comuni. Si tratta per lo più di responsabili dell’informatica, della digitalizzazione o dell’e-government nell’ambito delle rispettive organizzazioni.

La Confederazione ha diritto al massimo alla metà del numero dei seggi spettanti ai Cantoni. Le Città e i Comuni hanno diritto al massimo allo stesso numero di seggi spettanti ai Cantoni. I capoluoghi dei Cantoni e le grandi città hanno la priorità nella designazione dei delegati.

I presidenti dei gruppi di lavoro, di progetto e di scambio di esperienze come pure i rappresentanti di associazioni e organizzazioni a partecipazione maggioritaria pubblica e di altri enti pubblici possono partecipare alla parte tecnica delle Assemblee dei delegati in qualità di ospiti.

In collaborazione con il Comitato direttivo, l’Assemblea dei delegati elabora temi intersettoriali in materia di informatica e digitalizzazione. Decide il programma di lavoro, approva il bilancio preventivo e il conto annuale e fissa le quote di adesione. L’Assemblea approva inoltre il rapporto annuale ed elegge sei dei dieci membri del Comitato direttivo.

Per la fornitura di servizi comuni l’Assemblea dei delegati può creare nuove società o decidere di acquisire partecipazioni societarie.