CG della CSI

 CG della CSI

Per i propri membri, la CSI formula le Condizioni generali di contratto per le prestazioni TIC. Le «Condizioni generali di contratto della CSI» (CG della CSI) mirano a facilitare i rapporti contrattuali tra clienti e fornitori e ad armonizzare le diverse varianti di CG delle amministrazioni pubbliche.

Per i contratti stipulati a partire dal 01.01.2020 si applicano le CG delle CSI per le prestazioni TIC, edizione gennaio 2020.

Le CG della CSI

CG della CSI per i servizi ICT, edizione 2020

Le CG della CSI, edizione 2015, sono state parzialmente riviste e aggiornate. L'attuale serie di contratti, CG della CSI per i servizi ICT, edizione 2020, è stata approvata dall'Assemblea dei delegati nella riunione autunnale del 28 novembre 2019 con la raccomandazione: le CG della, edizione gennaio 2020, saranno applicate ai nuovi contratti/accordi invece della precedente edizione gennaio 2015. Le CG dell'edizione di gennaio 2015 della CSI rimarranno valide per i contratti tra il 2015 e il 2019 fino a quando non saranno rinegoziati o rinnovati.

Per i contratti stipulati a partire dal 01.01.2020 si applicano le CG delle CSI per le prestazioni TIC, edizione gennaio 2020.

Le CG della CSI mirano a facilitare i rapporti contrattuali tra clienti e fornitori e ad armonizzare tra loro le diverse varianti di condizioni generali in uso nelle amministrazioni pubbliche.

Le CG, edizione 2004, sono state riviste e aggiornate. Il nuovo testo (CG delle CSI per le prestazioni TIC, edizione 2015) è stato approvato nel novembre 2014 durante la sessione autunnale della Conferenza di lavoro ed è entrato in vigore il 1° gennaio 2015.

In vista dell’adozione, la CSI ha condotto un‘ampia procedura di consultazione, nell’ambito della quale i membri della CSI, da un lato e, l’industria e le relative associazioni di categoria, dall’altro, hanno avuto la possibilità di esprimersi in merito al progetto. La revisione ha permesso di semplificare la struttura delle CG, migliorarne la leggibilità, unificarne la terminologia e aggiornarne i contenuti. La versione 2015 è costituita da un solo documento mentre la precedente ne comprendeva cinque (acquisto di hardware, acquisizione di licenze, servizi informatici, manutenzione dell’hardware e assistenza per il software, acquisizione di sistemi informatici globali e produzione di software individuali). Questa novità è un vantaggio importante per tutti gli interessati.

La versione attuale (2015) è suddivisa in una parte contenente le disposizioni generali valide per tutti i tipi di prestazioni TIC e una parte contenente le disposizioni applicabili a prestazioni specifiche quali hardware, software o servizi. Le CG possono così essere utilizzate per tutte le gare d’appalto e le acquisizioni in materia di TIC.

Le CG stabiliscono come procedere in mancanza di regolamentazioni o in presenza di regolamentazioni lacunose. Sintetizzano in modo comprensibile e accessibile aspetti importanti come i diritti e gli obblighi in caso di disservizio. Le CG permettono di riequilibrare i rapporti di forza e il divario di conoscenza tra le grandi imprese del settore informatico e il personale TIC degli enti pubblici.

A complemento delle singole clausole contrattuali, le CG disciplinano vari aspetti che riguardano le prestazioni informatiche, in particolare:

Disposizioni generali

  • Ricorso al subappalto
  • Obblighi di documentazione
  • Obblighi di formazione
  • Obblighi di collaborazione
  • Remunerazione
  • Modifica delle prestazioni
  • Garanzia in caso di evizione
  • Sicurezza dell’informazione, confidenzialità e protezione dei dati
  • Assunzione di personale
  • Costituzione in mora
  • Garanzia
  • Responsabilità
  • Consegne in sostituzione, manutenzione ed assistenza
  • Conseguenze della cessazione del rapporto contrattuale
  • Luogo di trattamento dei dati
  • Trasferimento di diritti e obblighi contrattuali
  • Luogo di adempimento
  • Diritto applicabile e foro competente

Disposizioni speciali

  • Ricorso al subappalto
  • Diritti immateriali
  • Controllo e ricezione delle prestazioni derivanti da un contratto d’appalto
  • Manutenzione del materiale informatico
  • Manutenzione dei software
  • Periodo di disponibilità, tempi di reazione e tempi di soppressione del malfunzionamento
  • Servizi di assistenza del fornitore
  • Disdetta dei contratti di manutenzione, di mantenimento e di assistenza
  • Personale a prestito, mandati e persone fisiche

La CSI raccomanda ai propri membri di basare tutti i contratti TIC sulle CG. In altre parole, l’accettazione delle CG dev’essere un presupposto per partecipare a qualsiasi procedura di gara. I membri della CSI possono comunque decidere se e in che misura applicarle. Nell’amministrazione del Canton Berna, per esempio, l’applicazione delle CG è obbligatoria.

Oltre alle CG, la CSI mette a disposizione dei propri membri dei modelli di contratto, pensati come ausilio per la redazione di contratti conformi alle CG.